Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

I Viaggi di Kendra: La Via Alchemica “Mabon”

21 Settembre - 22 Settembre

Equinozio d'Autunno al Parco Sasso Simone in Carpegna con Associazione Il Richiamo

Sabato 21 e 22 Settembre 2019
presso il Parco Sasso Simone e Simoncello, Carpegna
I Viaggi di Kendra: “La Via Alchemica”

Secunda Equinozio d’Autunno ” Mabon” 21 Settembre

In questo periodo la Madre Terra ha dato tutti i suoi frutti ed ora ci si appresta a raccoglierne i semi, per portarli nel suo Grembo.
Il Mito ci racconta che Demetra è la Dea che rappresenta Madre Terra e Kore sua figlia, è colei che rapita da Ade (Dio degli Inferi) si appresta a divenirne Regina.

Nella nostra Italia esistevano già culti dedicati alla Dea Italica, la Dea Cerere e sua figlia Proserpina, mentre il Dio Etrusco dell’Oltre Tomba è Aita.

Faremo quindi un’immersione nei boschi, per celebrare la discesa nelle nostre profondità e seminare i nostri desideri più profondi, nel parco di Sasso Simone e Simoncello.
Un viaggio nella Spirale dei cicli della vita, dove morte, vita e rinascita si esprimono continuamente nel nostro quotidiano.

Trekking e Spiritualità
Laboratori nel bosco, tamburo sciamanico e canto di potere… e tanto altro

Creato, organizzato e guidato da Catia Massari MM3, Consulente di Medicina Integrale

Per ricevere il programma con tutte le informazioni scrivere a:
ilrichiamo4@gmail.com

 

CLICCA QUI PER LEGGERE ALCUNE INFO SU SASSO SIMONE

La città-fortezza del Sasso Simone è stata concepita dai Medici nel 1554, ai confini delle Marche, su una delle cime più inaccessibili dell’Appennino. Il Sasso Simone rappresenta pienamente l’ambizione politica dei granduchi di Toscana per la difesa dei confini del Granducato nei confronti dei nemici, i duchi di Urbino. Si trova nei pressi di Sestino e di Carpegna, in provincia di Arezzo, a strapiombo sulla foresta, a oltre 1200 metri d’altezza: una roccaforte naturale inespugnabile per le sue pareti verticali su tutti i lati.

Secondo il progetto del de’ Medici, “Il Sasso è luogo della massima importanza perché è elevatissimo e inespugnabile, e perché sta sui confini del piviere di Sestino, del duca d’Urbino, dei conti Giovanni e Ugo di Carpegna, del conte Carlo di Piagnano, della Chiesa e di Rimini e perché chi vi edificasse un castello, come un leone fortissimo potrebbe annientare tutti gli altri castelli e luoghi circostanti senza timore di attacchi”. Un progetto così grandioso che la città venne battezzata “la città del sole”.

Era il 14 luglio 1566 quando il progetto fu avviato: si iniziano a gettare le fondamenta delle case per accogliere i previsti 300 abitanti. Ed i lavori non si fermarono neanche d’inverno. Un giorno una carovana di uomini, carri e buoi, carichi d’artiglieria, era in viaggio da Arezzo per raggiungere la città. In questa occasione avvenne il primo disastro: i buoi, stremati dal viaggio e dal carico, scivolano sulla ripida salita gelata. Pochi secondi e gli sventurati precipitarono nel vuoto.

Successivamente, quando il primo esiguo gruppo di soldati fu mandato a presidiare la fortezza, le difficoltà divennero palesi: “Ci sono poche provviste e la legna bisogna estrarla di sotto la neve alta. Fa freddo”. E coloro che avrebbero dovuto abitare le case, anche da civili, vi si recavano malvolentieri. Alla fine avvenne quella che fu definita “la piccola glaciazione”, con estati più brevi ed inverni interminabili.

Dieci anni dopo la sua costruzione, l’ardita fortezza era ormai totalmente abbandonata. Le strutture andarono a deteriorarsi sempre più, sino a quando, nel 1674, la città era già totalmente diroccata e fu ordinato lo smantellamento per il recupero dei materiali riutilizzabili. Oggi è una riserva naturale di innegabile bellezza e da un’atmosfera di totale sacralità, un luogo dove la natura ha trionfato seppellendo il fallimento dell’uomo.

 

Info e costi

Costo del seminario € 120
L’attività è rivolta ai soci. Per i non soci al costo del seminario va aggiunta la quota associativa di € 20 che comprende la copertura assicurativa RCT (Responsabilità Civile contro Terzi) valida dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019

Si richiede un acconto pari al 50% da pagare con bonifico bancario intestato a:
Massari Catia – IBAN   IT52A0885268051022010279324
Per rendere effettiva l’iscrizione dovrete quindi inviarci copia della ricevuta del versamento, assieme ai dati anagrafici, all’indirizzo email: ilrichiamo4@gmail.com

Il ritrovo è a Pennabilli/Carpegna

Pernottamento e pasti sono a discrezione dei singoli partecipanti.

Il workshop si terrà presso l’Hotel Duca di Montefeltro a Pennabilli
Per chi vi volesse anche pernottare, informiamo che è attiva una convenzione. Per usufruirne basterà comunicare la partecipazione al workshop del 21/22 Settembre al momento della prenotazione.
L’hotel vi darà tutte le informazioni sui costi.
È incluso anche l’utilizzo della Spa.

 

ISCRIZIONE OBBLIGATORIA

 

Invia i tuoi dati per iscriverti:

 


 

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI



NB: la mancata accettazione impedirà la prosecuzione del processo di richiesta.

I campi con asterisco (*) sono obbligatori

 

Dettagli

Inizio:
21 Settembre
Fine:
22 Settembre
Categorie Evento:
, , ,

Organizzatore

Associazione Il Richiamo

Luogo

Parco Sasso di Simone, Carpegna
Sasso di Simone
Carpegna, 61021 Italia
+ Google Maps

Dettagli

Inizio:
21 Settembre
Fine:
22 Settembre
Categorie Evento:
, , ,

Organizzatore

Associazione Il Richiamo

Luogo

Parco Sasso di Simone, Carpegna
Sasso di Simone
Carpegna, 61021 Italia
+ Google Maps